INTRODUZIONE
La capretta tibetana (fam. caprini) è un piccolo animale originario della Somalia che per la sua simpatia e vivacità si è molta diffusa (a solo scopo ornamentale) in fattorie, zoo e giardini. La loro vita dura in media 15 anni.

ASPETTO
Le sue piccole dimensioni variano dai più piccoli ~ 35 cm al garrese ai più grandi ~ 60 centimetri al garrese. Il peso varia a seconda delle dimensioni tra i 5 ai 20 kg in esemplari adulti. I colori variano da un colore uniforme in tutto il corpo ai due o tre colori. Le corna sono piccole e sottili nelle femmine e leggermente più grandi e robuste nei maschi che presentano solitamente anche una barbetta sotto al muso.

ALIMENTAZIONE
L' alimentazione della capretta tibetana è composta principalmente da foglie, erba e fieno, ma si nutre anche di alcuni frutti, pane e sale.

ALLEVAMENTO E CURE
L'ambiente ideale per questo animale è composto da uno spazio più o meno ampio per correre e saltare, e da "oggetti" come tronchi, rocce, un piccolo capanno o altro su cui arrampicarsi e da usare come riparo dal sole o da precipitazioni. Il maschio dovrebbe essere tenuto in un recinto separato dagli altri capi perchè gli causa disturbo (soprattutto nei periodi di gestazione). Le malattie che possono colpire una capretta sono per lo più rogna, vermi e rabbia (questa solo attraverso il morso di un altro animale che cè l'ha) su cui è consigliabile vaccinarla.

RIPRODUZIONE
La capretta nana può iniziare a riprodursi poco prima dell'anno e mezzo di età. Dopo l'accoppiamento la femmina resta in gestazione per circa 5 mesi, dopodichè nascono i capretti (la cui grandezza gira (a seconda delle dimensioni dei genitori) intorno ai 20 - 25 cm al garrese di altezza, mentre il peso non supera il kilo).